Borse di studio, finanziamenti e premi

Home

Borse di studio, finanziamenti e premi

Con circa 81.000 borsisti all'anno, il DAAD è il più grande ente per lo scambio accademico a livello mondiale. Nel 2013 ha erogato oltre 119.000 finanziamenti in tutto il mondo e sostenuto la mobilità accademica tra Germania e Italia finanziando quasi 1.900 tra studenti, dottorandi, post-doc, ricercatori e professori, i quali hanno svolto un soggiorno di studio o ricerca in Germania (italiani) o in Italia (tedeschi).

Iter e criteri di selezione

Le candidature relative alle borse di studio annuali per studenti e dottorandi, borse per corsi intensivi di tedesco e per corsi estivi universitari sono sottoposte in Italia ad una preselezione per opera di una commissione, la quale è composta di professori universitari impiegati in Italia (in molti casi si tratta di ex borsisti del DAAD o della Fondazione Alexander Von Humboldt), di professori universitari tedeschi e lettori del DAAD. Presenziano alla riunione rappresentanti dei Ministeri e del Centro Informazioni di Roma.

Le candidature relative alle borse brevi di ricerca, borse per professori e ricercatori, borse per alumni (ex borsisti) DAAD e per soggiorni di lavoro vengono inoltrate direttamente a Bonn dal Centro Informazioni di Roma. Le borse annuali per artisti e per architetti sono invece amministrate unicamente dalla sede centrale del DAAD.

La selezione definitiva è operata in Germania da una commissione di professori universitari, con la partecipazione di alcuni collaboratori della sede centrale del DAAD di Bonn (i quali non hanno diritto di voto).

Non sono rese note le composizioni delle singole commissioni. Tuttavia, i nomi di tutti i professori che collaborano come commissari DAAD in Germania sono inseriti nel rapporto annuale del DAAD (Jahresbericht, per quello del 2013 v. le pagine 101-107).

Le commissioni di selezione, nominate dal consiglio direttivo del DAAD e costituite secondo criteri regionali e di tipo scientifico-disciplinare, esaminano le candidature e valutano:

  • le motivazioni della richiesta sulla base della conoscenza della situazione generale e relativa all’ambito scientifico-disciplinare di pertinenza in Germania e nel Paese del candidato,
  • la qualità e la realizzabilità del progetto,
  • il modo in cui il soggiorno si inserisce nel quadro degli studi o della carriera accademica del candidato,
  • i titoli accademici conseguiti,
  • le competenze di tipo linguistico.  

La qualificazione accademica e l’attitudine personale del candidato sono fattori decisivi nell’assegnazione della borsa di studio del DAAD. La selezione del candidato si basa sui seguenti parametri: eccellenza del candidato, referenze dei professori dell’università di origine e progetto di studio o di ricerca.

Più specificatamente, la commissione tiene in considerazione i seguenti fattori:

  1. profitto negli studi e negli esami e competenze disciplinari
  2. conferma di supervisione di un professore
  3. competenze di lingua tedesca o inglese (in funzione della lingua di lavoro)
  4. attitudini caratteriali e personali (capacità di adattamento ed inserimento), che possano essere rilevanti per il soggiorno all’estero
  5. Applicabilità delle esperienze svolte in Germania e poi spendibili nel proprio paese di provenienza

Alla richiesta valutata viene assegnato un punteggio. Tale votazione viene utilizzata per stilare una graduatoria e, infine, assegnare le borse di studio in base al numero dei posti disponibili.

I giudizi sono verbalizzati dal DAAD, il quale informa i candidati dei risultati del processo di selezione. In considerazione della molteplicità degli elementi che costituiscono il giudizio e per questioni numeriche, ai candidati non potranno essere comunicate le motivazioni dell’esito negativo della domanda.

IMPORTANTE

Chi usufruisce già di un finanziamento da parte di un ente tedesco o di un finanziamento europeo (ad es. tramite il Programma Erasmus) non può contemporaneamente ricevere una borsa di studio DAAD. Le decisioni in merito alla compatibilità di altri finanziamenti di istituzioni straniere saranno prese, di volta in volta, dalla sede centrale. Lo svolgimento di un'attività lavorativa contestuale deve essere approvato dalla sede centrale DAAD.

Attenzione: Le richieste di candidati che soggiornano in Germania da più di 15 mesi all'atto della presentazione della domanda non potranno essere prese in considerazione.